Societate pe acţiuni (SA) – SpA

Societate pe actiuni (SA) – Società per azioni (SpA)

– il numero degli azionisti stabiliti dalla legge è di almeno 5
– i fondatori possono essere persone giuridiche o persone fisiche, sia dalla Romania, che dall’estero
– il capitale sociale: almeno 25.000 € (controvalore in lei, al corso della BNR del giorno dell’iscrizione)
– alla registrazione della ditta almeno 30% del valore totale del capitale deve essere depositato, e il resto entro 12 mesi
– il capitale sociale si divide in azioni che non possono avere valore nominale inferiore a 0,1 RON
– le autorità dirigenti della società sono: l’assemblea generale, gli amministratori e la commissione di censori
– è obbligatorio almeno una volta all’anno, la riunione dell’assemblea generale ordinaria
l’assemblea generale straordinaria si può convocare tutte le volte che ci sia la necessità
– alla prima convocazione dell’assemblea straordinaria, è necessaria la presenza degli azionisti rappresentando 3/4 del capitale sociale
– le decisioni dell’assemblea straordinaria sono validi con il sostenimento maggioritario di almeno metà del capitale sociale.
– alle convocazioni seguenti è necessaria la presenza degli azionisti rappresentando 1/2 del capitale sociale e si decide con il voto degli azionisti rappresentando 1/3 del capitale sociale.
– la SpA è amministrata da uno o più amministratori nominati dall’assemblea generale degli azionisti.
– l’unico amministratore o il presidente del consiglio d’amministrazione ed almeno 1/2 del numero degli amministratori devono essere cittadini romeni. Per nominare cittadini stranieri nella funzione d’amministratori è necessaria la stipula di questo nell’atto costitutivo.
– i membri del consiglio sono nominati sia nell’atto costitutivo o dall’assemblea generale.
– gli amministratori sono nominati per un periodo di almeno 4 anni
– per effettuare il controllo finanziario interno, sono nominati censori. In questo scopo, la società avrà almeno 3 censori e 3 supplenti.
– la commissione di censori è obbligata a rapportare almeno una volta all’anno all’assemblea generale
– Per le società per azioni che concludono i bilanci secondo gli standard IRFS (International Financial Reporting Standards) e sono verificate da un perito contabile, non è più necessaria la commissione di censori.